ALTO CONTRASTO -a +A

Adattamento del cervello al recupero della vista

COME SI ADATTA IL CERVELLO AL RECUPERO DELLA VISTA?

In caso di gravissime riduzioni del visus e di cecità la corteccia occipitale – area del cervello deputata normalmente alla elaborazione degli stimoli provenienti dagli occhi - diventa sensibile anche agli stimoli provenienti da altri organi di senso, come l’udito e il tatto, avviando un meccanismo che tende a compensare la perdita della vista, noto come plasticità crossmodale.
Ma cosa succede a questa riorganizzazione funzionale quando un paziente che soffre di una grave disabilità visiva recupera la vista?
Uno studio (*) condotto da ricercatori dell’Università di Trento (Centro Interdipartimentale Mente e Cervello, CIMeC) e dell’Università canadese di Montreal ha permesso di tracciare i cambiamenti neurofunzionali, strutturali e comportamentali che si sono verificati in una donna di 50 anni sottoposta ad un intervento chirurgico che le ha permesso di recuperare la vista.
Esami effettuati tramite risonanza magnetica funzionale prima dell’intervento e successivamente a 45 giorni e a 7 mesi di distanza dal recupero della vista hanno dimostrato che la riorganizzazione della struttura e delle funzioni cerebrali presenti nell’area occipitale che si verifica in chi ha perso la vista viene ampiamente modificata con il ripristino della capacità visiva, ma anche che questo fenomeno di ripristino delle funzioni “normali” del cervello avviene parzialmente.
Uno dei ricercatori CIMeC trentino, Olivier Collignon, ha prospettato che i risultati dello studio abbiano aperto la strada sia all’uso clinico sistematico della risonanza magnetica prechirurgica come strumento di prognosi dell’efficacia dell’intervento, sia allo sviluppo di programmi specifici di riabilitazione dopo il recupero della vista che tengano conto della perdita solo parziale dei meccanismi crossmodali che avviene con il ripristino della visione.

(*) Dormal G.,Lepore F., Harissi-Dagher M., Albouy G., Bertone A., Rossion B., Collignon O. - Tracking the evolution of crossmodal plasticity and visual functions before and after sight-restoration - Journal of Neurophysiology, DOI: 10.1152/jn.00420.2014