ALTO CONTRASTO -a +A

All'aria aperta per ostacolare la miopia nei più piccoli

Ulteriore conferma: le attività svolte all’aria aperta contribuiscono ad ostacolare lo sviluppo della miopia nei bambini

In questi ultimissimi anni la stampa riporta con enfasi la preoccupazione dei genitori a causa dell’utilizzo da parte dei bambini dei cosiddetti dispositivi digitali che si aggiungono ad altri problemi concomitanti relativi alle difficoltà di apprendimento, allo sviluppo sociale, all’obesità infantile, a problemi osteoarticolari e muscolari oltre ad altre “criticità”.
Questi aspetti sono stati presi in considerazione da due autori (*) ricordando che in questi anni molte patologie pediatriche sono state oggetto di analisi articolate e di raccomandazioni da parte dell’American Academy of Pediatrics che ha curato eccellenti rassegne scientifiche anche in risposta alle più svariate preoccupazioni dei genitori.
Si è rilevato come la preoccupazione di un eccessivo impegno visivo e dello sviluppo dell’occhio non è oggetto specifico di discussione tra genitori ma peraltro è un problema che può venire a galla occasionalmente nell’incontro con il pediatra, quando si discute in generale di come realizzare un “ambiente multimediale” sano per la famiglia.
Nei casi particolari di rischio che si sviluppi e progredisca una miopia in età pediatrica la ricerca scientifica indica piuttosto che il problema non è costituito dall’uso degli strumenti informatici di per sé, ma al contrario è dovuto al lento spostamento dell’intera società verso attività che si svolgono in ambienti chiusi, che a sua loro volta porteranno un incremento globale della prevalenza della miopia.
Come abbiamo riportato più volte nel nostro sito è ormai provato che “Più ore di sole meno casi di miopia”.

(*) Zadnik K., Mutti D.O. – Outdoor Activity Protects Against Childhood Myopia- Let the Sun Shine In – JAMA Pediatr. 2019; 173(5): 415-416