ALTO CONTRASTO -a +A

Esami della vista in casa di riposo

Utile un esame della vista in casa di riposo?

È noto che nelle persone anziane la prevalenza di malattie oculari e/o di malattie generali con complicazioni visive è molto più elevata che nei giovani. In particolare difetti di rifrazione, degenerazione maculare senile, cataratta e glaucoma sono patologie strettamente correlate con l’età. Risulta quindi importante il controllo della vista (con le corrette prescrizioni e con gli eventuali ausili necessari) per poter svolgere le attività ordinarie quotidiane e così prevenire l’ingresso in una spirale negativa di isolamento e di depressione, a sua volta spesso accelerato dalla diminuzione contemporanea di un altro senso, quello della capacità uditiva.
In un recente studio condotto in 11 case di riposo danesi (*) mentre si è confermato che la maggior frequenza di deficit visivi tra gli anziani ricoverati è costituita dalla cataratta, dalla degenerazione maculare senile e dal glaucoma, si è anche osservato che solo per un terzo dei residenti era disponibile una descrizione adeguata della attuale capacità visiva, che per la maggior parte dei casi non erano disponibili valutazioni specifiche e che lo staff di assistenza non era a conoscenza del danno visivo e della sua gravità.
Di contro, un recente esame della vista effettuato prima dell’ingresso in casa di riposo permetterebbe allo staff di conoscere, oltre al tipo di deficit visivo, anche il tipo di lenti correttive adottate per il singolo soggetto, il livello di correzione atteso, il tipo di illuminamento necessario o la necessità di ausili specifici. La conoscenza di questi elementi permetterebbe anche di accertare gli eventuali ulteriori peggioramenti funzionali e di inviare per tempo la persona all’oculista per una ulteriore valutazione.
Gli autori dello studio concludono che soggetti con deficit visivo non controllato e personale non bene a conoscenza della situazione delle singole persone portano ad una maggiore dipendenza dalle cure assistenziali e alla necessità di un maggior supporto rispetto alle condizioni precedenti.

(*) Jensen H., Tubaek G. – Elderly people need an eye examination before entering nursing home – Dan. Med. J., 2017; 62(2): 1-5.