ALTO CONTRASTO -a +A

L'eccesso di sale nell'alimentazione

L'eccesso di sale nell'alimentazione può essere causa dell'elevata mortalità per malattia cardiaca che si registra nel mondo.
Secondo i ricercatori dell’Harvard School of Public Health l’eccessiva assunzione di sodio con la dieta può aver determinato nell’anno 2012 2,3 milioni di morti per malattie cardiovascolari nel mondo. Nel convegno scientifico tenutosi a New Orleans dal 19 al 22 marzo 2013 sono state presentate ricerche effettuate nell’ambito “Epidemiologia e Prevenzione/Nutrizione e Attività Fisica” dell’American Heart Association.
Com’è noto le malattie cardiovascolari sono la principale causa di morte nel mondo ed uno dei maggiori contributi al loro sviluppo è dato dalla pressione arteriosa elevata. Quest’ultima, a sua volta, è strettamente influenzata dal consumo di sale.
Durante il Convegno sono state fornite per la prima volta informazioni (per età, sesso, regione e nazione) sull’introito di sale negli adulti dal 1990 al 2010, raccolte attraverso 247 indagini svolte in 50 Paesi del mondo. Le quantità medie di sodio ingerite ogni giorno variano da un massimo di 6.000 milligrammi (mg) nel Kazakistan ai 2.000 milligrammi (mg) in Kenya e Malawi.

Ma quali sono le quantità che si consiglia di non superare per non aumentare il rischio di malattia cardiovascolare?
L’Organizzazione Mondiale della Sanità consiglia di non superare i 2.000 mg al giorno; l’American Heart Association consiglia di seguire il limite più restrittivo di 1.5000 mg al giorno.

Quali sono i cibi che contengono quantità rilevanti di sale?
In genere i prodotti alimentari già pronti, gli insaccati, le salse pronte e il sale che aggiungiamo agli alimenti senza pensarci.

C’è un modo pratico per capire quanto sodio adoperiamo nella nostra alimentazione?
Può essere utile tenere presente che:

È necessario stare attenti con il sale anche per preparare i pasti per le persone con pressione normale e senza problemi cardiovascolari?
È senz’altro necessario salare di meno i cibi anche se destinati a persone senza problemi di salute: è una misura per mantenersi in salute. Basta pensarci!