ALTO CONTRASTO -a +A

Cambio ai vertici per la Cooperativa IRIFOR

Dalla riunione del Consiglio di Amministrazione del 23 dicembre scorso, sono cambiati i vertici della Cooperativa Sociale IRIFOR del Trentino Onlus.
Ferdinando Ceccato, fondatore e presidente dalla nascita della stessa nel 2008, lascia la carica più alta a Fernando Cioffi, che diventa il nuovo legale rappresentante dell’attivissima realtà trentina e che potrà contare sul prezioso aiuto del vice presidente Dario Trentini, attuale presidente della sezione di Trento dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti.
L’altra grande novità è costituita dal fatto che la Cooperativa da ora avrà anche un Direttore, Ferdinando Ceccato, nominato all’unanimità dal Consiglio. L’ex presidente, dunque, cambia il proprio ruolo all’interno dell’organizzazione ma restano assolutamente invariati l’impegno e la passione che dedicherà alla mission di IRIFOR.
La Cooperativa seguiterà a essere il punto di riferimento per la disabilità visiva in Trentino e ad essere un esempio di buone prassi a livello nazionale e oltre, dato anche l’importante riconoscimento ricevuto dall’EBU (l’Unione Ciechi Europea). Il premio “Vision for Equality”, consegnato nelle mani di Ceccato a Londra lo scorso ottobre, ha individuato IRIFOR come realtà che a livello europeo si è meglio distinta per i servizi e le attività in favore di ciechi e ipovedenti e in favore di una società più inclusiva.
Le motivazioni che hanno portato la Cooperativa trentina a meritare questo premio continueranno a essere presenti in tutto ciò che IRIFOR svolgerà. Cambiano i titoli e cambiano le cariche, infatti, ma non cambia la direzione che la Cooperativa manterrà intatta: quella cioè che porta verso il massimo livello di autonomia per la categoria dei disabili visivi e quella, parallela, delle attività di sensibilizzazione per avvicinare la popolazione ai ciechi e agli ipovedenti, alle loro problematiche ma anche alle loro potenzialità e soprattutto alla loro dignità di cittadini al pari di tutti gli altri.
I vertici e tutto lo staff di IRIFOR procederanno nella loro azione, spaziando tra prevenzione, riabilitazione, formazione, ricerca, assistenza scolastica, fornitura di ausili, trasporto disabili, organizzazione di attività ricreative e di sensibilizzazione.
Anche il 2016 sarà un anno intenso che vedrà la realizzazione di nuovi progetti e il raggiungimento di importanti traguardi.
Buon lavoro a tutti!
(i.m.)