ALTO CONTRASTO -a +A

Polizze in braille per ciechi e ipovedenti


TRENTO – ITAS Muta, dopo diversi anni di contatti e sponsorizzazioni alle iniziative della cooperativa Irifor, il centro di prevenzione e riabilitazione visiva del Trentino, ieri ha siglato una convenzione per fornire un servizio di consulenza assicurativa e previdenziale pensato appositamente per gli ipovedenti e ciechi.
Il fulcro dell’accordo è l’adattamento dei prodotti Itas alle esigenze di un’utenza molto particolare: polizze con supervalutazioni gratuite delle coperture per la perdita dell’udito e i danni alla sensibilità delle mani, ampliamento alla responsabilità civile all’accompagnatore anche se è parente, apposite convenzioni per la responsabilità civile e la Rc auto e conti sulle polizze di temporanea causa morte. Inoltre, la rete capillare delle agenzie Itas verrà <<sfruttata>> per promuovere le iniziative di sensibilizzazione e prevenzione di irifor.
Dulcis in fondo, l’accordo e i supporti testuali che accompagneranno la promozione delle polizze saranno realizzate in braille e in carattere nero ingrandito: in questo modo verrà garantita la fruizione di tutti gli utenti. << E’ parlando con i diretti interessati che si capiscono le loro vere esigenza>>. Spiega Maria Luisa Gobbi, responsabile del terzo settore Itas Mutua. <<Confidiamo che questo sia un ulteriore passo di un lungo e proficuo cammino insieme>>, annuncia il presidente Irifor, Ferdinando Cioffi, che intende promuovere l’accordo non solo tra i 500 soci trentini ma anche tramite l’Unione ciechi nazionale.<<Con questa iniziativa esprimiamo al meglio la nostra anima mutualistica. Vorremmo essere percepiti sempre più come realtà vicino al sociale>>, è l’auspicio del presidente Itas Fabio Lorenz, che ha inserito questo obbiettivo anche nel suo programma elettorale in vista delle elezioni della prossima settimana. Gli fa eco il direttore generale Raffaele Agrusti: <<Un’operazione come questa significa ragionare con una mentalità anomala rispetto alo contesto attuale, dove il bussines viene sempre prima>>.