ALTO CONTRASTO -a +A

GIORNATA DELLA VISTA ESAMI GRATUITI IN VIA BELENZANI

TRENTO. Saranno trecentomila le bottiglie di latte fresco distribuite nei punti vendita di tutto il Trentino con etichette celebrative della “giornata mondiale della vista” del prossimo ottobre…
TRENTO. Saranno trecentomila le bottiglie di latte fresco distribuite nei punti vendita di tutto il Trentino con etichette celebrative della “Giornata Mondiale della vista” del prossimo 12 ottobre. Invariato il prezzo di vendita grazie al finanziamento dell’iniziativa da parte dell’Agenzia Internazionale della prevenzione della cecità – Iapb onlus e dell’Oms. Si tratta di un’azione locale che si affianca a quella nazionale finalizzata alla prevenzione ed al controllo tramite esami gratuiti che saranno effettuati nelle unità mobili. A Trento il punto informativo sarà a Trento in via Belenzani: “in città la Giornata mondiale della vista coinciderà col giovedì di mercato – sottolinea Ferdinando Ceccato, responsabile sanitario di Irifor del Trentino – sarà quindi una giornata di grande affluenza grazie alla quale ci auguriamo di poter fare molti controlli e incontrare molte persone”.
A fianco dell’Unità Mobile, sarà allestitoo un gazebo informativo dove i volontari daranno tutte le spiegazioni richieste sull’attività della cooperativa con sede in via della Malvasia e sui progetti, servizi e ausili che può mettere a disposizione. Per i controlli che non hanno una valenza di esami ma sono comunque utili per testare lo stato della propria condizione visiva, sarà necessario prenotarsi con appuntamenti che saranno fissati nell’arco dell’intera giornata. Irifor del Trentino sarà la protagonista di questa giornata sulla base della collaborazione ormai pluriennale in atto con l’Agenzia Internazionale. L’Unità Mobile è una sorta di ambulatorio oculistico itinerante nel quale il personale del settore sanitario di Irifor sarà a disposizione del pubblico per una visita di prevenzione delle principali patologie visive. Saranno presenti un’ortottista ed un assistente di oftalmologia coordinati dal medico oculista. “il controllo non è cero una novità, ma tutti gli anni abbiamo a che fare con un numero sempre maggiore di persone che di fatto tralasciano di fare controlli regolari della propria vista. Il nostro intervento non sostituisce quello dell’oculista, ma è utile per avere delle indicazioni sul proprio stato di salute”.