ALTO CONTRASTO -a +A

Guida sicura e caffè al buio al villaggio Lions

(tratto da "Trentino" - 9 dicembre 2013)

Grande interesse per gli stand allestiti nel parcheggio all'angolo tra via Manzoni e via Paoli Rovereto. Probabilmente l'iniziativa che ha suscitato di più la curiosità del pubblico era il "bar al buio". Non una novità assoluta per Rovereto, dove la stessa iniziativa era stata proposta qualche anno fa al Mart, ma comunque una esperienza inedita per la stragrande maggioranza dei roveretani. Vivere pochi minuti da non vedente facendo quella che potrebbe sembrare una cosa elementare: entrare in un bar per prendere un'aranciata o un succo di frutta. Nel villaggio Lions allestito ieri in via Manzoni, il bar al buio era proposto in una versione mobile: una specie di grande camper senza finestre, con all'interno ricreato un classico locale pubblico. L'opportunità è stata colta da molti, tanto che per tutta la giornata era necessario attendere con un po' di pazienza per poter entrare.
Altrettanto utilizzato, soprattutto dai giovani e giovanissimi freschi di patente o che iniziano a pensare di farla, anche il simulatore di guida sicura: un sistema che, oltre a far "guidare" un'auto, affianca il pilota con consigli su sicurezza e rispetto delle regole nelle situazioni che si vengono creando. Nel complesso, comunque, tutte le proposte sono state seguite con molto interesse. Comprensibile la soddisfazione per i Lions Club di Rovereto, Arco, Riva del Garda, Tione, Val Rendena e Valli Giudicarie e del Leo Club di Rovereto, organizzatori dell'iniziativa.