ALTO CONTRASTO -a +A

Alla scoperta della geografia

(tratto da "Sesto Senso" - marzo 2012)

Carte e mappamondi in rilievo per esplorare la terra
I media e i multimedia forniscono una mole sovrabbondante di notizie e informazioni. Invece molti ricordi scolastici si vanno affievolendo progressivamente nel corso del tempo. Qualcuno ha potuto vedere il planisfero, il globo terracqueo, le carte politiche e fisiche, altri hanno potuto esplorarle al tatto. Poi nel corso del tempo non si sono più presentate occasioni per rinfrescare queste immagini, senza contare che nello scorrere degli anni hanno cambiato moltissimo i nomi, gli stati, i confini.
A sentir parlare di eventi mondiali, di meravigliosi posti di vacanza, di luoghi sperduti citati nei libri, di guerre e calamità che purtroppo non mancano mai, non si sa bene dove appuntarli, dove collocarli su questa grande sfera che è il nostro mondo. Anche infinite curiosità che ai tempi scolastici ci lasciavano indifferenti, talvolta erano repellenti, adesso che stiamo diventando grandi ci stimolano ogni momento, inesorabili. La storia, la narrativa, la saggistica, l’attualità sono accessibili mediante la letteratura in braille, il “libro parlato” o i testi digitali leggibili attraverso i lettori di schermo (programmi elettronici che sfruttano le sintesi vocali). Ma una carta geografica, per quanto ben descritta, non può essere efficace come essere stata vista, o in alternativa, esplorata col tatto.
Sono carte e mappamondi in rilievo che consentono l’esplorazione con le dita. Da una carezza a mani aperte si va a concentrare l’attenzione sui polpastrelli, ad esaminare ogni curva, ogni anfratto, ogni rilievo, per formare una mappa mentale a tre dimensioni. A volte si crede di avercela fatta, ma alla controprova risultano troppi errori, troppe imperfezioni. Allora c’è la pazienza della ricostruzione e infine il piacere di scoprire quanto sia tortuoso il Nilo, quanto sia “nostrum” il Mediterraneo, quante terre, quali mari abbiano percorso Alessandro Macedone, Gengis Khan, Cristoforo Colombo, Magellano, Vespucci, Marco Polo, quanto sia massiccia l’Himalaya, quanto sia lunga la catena delle Ande e vasta l’Amazzonia.
L’UICI e la Cooperativa IRIFOR del Trentino hanno proposto un piccolo corso di quattro incontri con l’aiuto di una straordinaria insegnante. La fantasia e le ore sono volate.
(Eleonora Marisa)