ALTO CONTRASTO -a +A

Bar al buio alle Feste Vigiliane

Per la città di Trento ed i suoi residenti ed ospiti l’appuntamento con il Bar al Buio, in occasione delle Feste Vigiliane, è ormai consuetudine da alcuni anni.
Così per l’edizione 2015, la Cooperativa IRIFOR del TRENTINO e la nostra Sezione UICI, in collaborazione con il Comune di Trento, si sono riunite per creare, ancora una volta, un’allettante occasione per quanti hanno varcato la soglia di Palazzo Geremia per immergersi in questa esperienza di totale oscurità.
Insieme all’apprezzamento ed all’entusiasmo degli ospiti, intrattenuti dai membri dello staff, è stato importante registrare l’aumento dei collaboratori. Ciò si è reso possibile grazie all’impegno di quanti hanno incoraggiato, soprattutto i più giovani, a mettersi in gioco.
I timori manifestati dalle nuove leve sono ben presto svaniti per lasciare spazio alla voglia di esserci, grazie ad un autentico contagio trasmesso dai più esperti in questa importante attività. Il bar al buio non ha la pretesa unica di far conoscere la realtà dei soggetti che vivono la condizione di minorazione visiva, ma mantiene principalmente altre importanti finalità: la riscoperta di altri sensi che vengono spesso trascurati per privilegiare la vista, nonché la sensibilizzazione verso un universo di cecità ed ipovisione che per molti rappresenta ancora un’incognita.
Essere persone fra persone e vincere l’isolamento rappresentano la via verso l’integrazione, insieme alla possibilità di riconoscersi capaci di attività che esulano da quanto, in senso tradizionale, traspare ancora oggi dal pensiero comune. In questo modo si spera di poter contribuire a rendere più realistica l’immagine del cieco e dell’ipovedente nel contesto attuale, aspetto sul quale c’è ancora molto lavoro da sviluppare. Per questo anche in futuro sarà particolarmente gradita la collaborazione di tutti.
(Luciana Brida)